Professore associato

CONTATTI
Telefono: 0657332523
Fax: 06 57332511
E-mail: giulietta.rossetti@uniroma3.it
Numero stanza: 228

  • Giulietta Rossetti ha conseguito il diploma di maturità classica nell’anno scol. 1982 presso il liceo classico statale G. Galilei di Pisa e con la votazione di 60/60.
  • Si è laureata in Giurisprudenza, con la votazione di 110 e lode su 110 ed encomio accademico, il 28.02.1989 presso l’Università degli Studi di Pisa, discutendo una tesi di laurea in Storia del diritto romano su «Leges et iura nella politica legislativa del V secolo», relatrice la prof.ssa Letizia Vacca.
  • Nell’anno acc. 1989/1990 ha frequentato il I anno della Scuola di Specializzazione in «Comparazione giuridica su base romanistica» (direttore prof. Giovanni Pugliese) presso l’Università degli Studi di Roma «La Sapienza», superando, con esito positivo, gli esami finali e risultando vincitrice della relativa borsa di studio.
  • A decorrere dall’anno acc. 1990/1991 ha frequentato il V ciclo del dottorato di ricerca, a durata quadriennale, in «Diritto romano e diritti dell’Oriente mediterraneo», con sede amministrativa in Roma, Università degli Studi «La Sapienza». Tale frequenza si è articolata, oltre che nella partecipazione all’attività didattica organizzata nell’ambito del corso di dottorato, nello svolgimento di uno specifico programma di ricerca, concordato con il tutore, prof.ssa Letizia Vacca, e finalizzato, in via principale, all’elaborazione della dissertazione finale.
  • Al termine del primo anno del corso di dottorato ha effettuato un soggiorno di studio in Germania, presso l’Università di Regensburg (referente: prof. R. Zimmermann). Durante tale soggiorno ha approfondito la ricerca dei materiali testuali e bibliografici finalizzata all’elaborazione della dissertazione finale di dottorato ed ha partecipato a seminari ed incontri di studio organizzati dalla suddetta Università.
  • Il 19 ottobre 1995 ha conseguito presso l’Università degli Studi di Roma «La Sapienza» il titolo di Dottore di ricerca, discutendo, con giudizio ampiamente positivo della Commissione giudicatrice composta dai professori P. Cerami, F. Sitzia e P. Garbarino, l’elaborato finale «Poena e rei persecutio nell’actio ex lege Aquilia».
  • Risultata vincitrice nel luglio 1996 del concorso per posti n. 1 di ricercatore universitario presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Roma Tre (s.s.d IUS/18 «Diritto romano e diritti dell’antichità»), a decorrere dal 01/11/1996 ha preso servizio in qualità di ricercatrice presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi  Roma Tre.
  • Dal 16.08.1997 al 21.01.1998 è stata collocata in astensione obbligatoria per maternità ai sensi dell’art. 4 della legge 30/12/71 n. 1204 (decr. n. 00281 del 19.02.1998)..
  • Il 7.07.2001 ha conseguito la conferma in ruolo a seguito del giudizio positivo espresso dalla Commissione giudicatrice composta dai professori A. di Porto, R. Quadrato e N. Scapini.
  • Nella tornata 2013 della Abilitazione Scientifica Nazionale ha conseguito l’abilitazione al ruolo di professore universitario di II fascia per il settore conc. 12/H1 «Diritto romano e diritti dell’antichità» (decorrenza: 30.10.2014).
  • A decorrere dal 1 gennaio 2016 ha preso servizio in qualità di Professore Associato ex l. 240/2010 (ssd IUS/18) nel Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi Roma Tre.
     

Ha fatto parte, in qualità di segretario, delle seguenti Commissioni giudicatrici:

  • settembre 2002: procedura di valutazione comparativa per il reclutamento di posti n. 1 di ricercatore universitario (ssd IUS/18) presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova;
  • febbraio 2006: procedura di valutazione comparativa per il reclutamento di posti n. 1 di ricercatore universitario (ssd IUS/18) presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Cagliari;
  • settembre 2008: procedura di valutazione comparativa per il reclutamento di posti n. 1 di ricercatore universitario (ssd IUS/18) presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Verona;
  • gennaio 2012: procedura per l’assegnazione di un assegno di ricerca (ssd IUS/18) sul tema «Il danno risarcibile nell’elaborazione della giurisprudenza romana. Problemi storici ed attuali» presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi Roma Tre;
  • maggio 2013: procedura per l’assegnazione di un assegno di ricerca (ssd IUS/18) sul tema «La configurazione della categoria del ‘diritto soggettivo’ nell’àmbito della Scuola Storica e della Pandettistica tedesca» presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi Roma Tre.

 

  • È componente del Collegio dei docenti della sezione di Diritto Europeo su base storico-comparatistica della Scuola dottorale internazionale “Tullio Ascarelli” Diritto - Economia - Storia, Università degli Studi Roma Tre.
  • È componente del Collegio dei docenti del Dottorato in Discipline giuridiche, Università degli Studi Roma Tre.
  • È socia dell’Aristec (Associazione internazionale per la ricerca storico-giuridica e comparatistica) dalla fondazione.
  • È socia della Società Italiana di Storia del diritto.

Attività didattica ‘integrativa’

  • Dal conseguimento del diploma di laurea ad oggi ha svolto una continuativa ed assidua attività didattica integrativa, collaborando prima – dal marzo 1989 all’ottobre 1995 – in qualità di cultore della materia presso l’Istituto di Diritto romano e Storia del Diritto dell’Università degli Studi di Pisa [cattedre di Storia del diritto romano (prof.ssa L. Vacca) e di Istituzioni di diritto romano (prof. L. Peppe)], quindi – a partire dall’anno acc. 1995/1996 –  presso tutte le cattedre di discipline giusromanistiche – in particolare, professori L.Vacca, L. Fascione,V. Mannino e L.Peppe – della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Roma Tre.
  • Dei molteplici profili, nei quali si è articolata questa collaborazione, si segnala la regolare e continuativa  partecipazione alle commissioni istituite per gli esami di profitto; la partecipazione, in qualità di membro effettivo, alle commissioni di laurea (V.O.; laurea triennale; laurea specialistica; laurea quinquennale a ciclo unico); la regolare e continuativa attività di ricevimento-studenti e di tutorato, comprensiva dell’assistenza ai laureandi, nonché lo svolgimento di cicli di lezioni interne ai corsi ufficiali, di moduli relativi ad attività formative [in particolare: nell’anno acc. 2002/2003 il modulo su «La responsabilità civile in una prospettiva storico-comparatistica» (3 cfu); nell’anno acc. 2003/2004 il modulo su «Il concorso tra responsabilità contrattuale e responsabilità extracontrattuale in una prospettiva storico-comparatistica» (3 cfu)], di seminari ed esercitazioni, finalizzati all’approfondimento delle tematiche trattate durante i corsi di Storia del diritto romano (A-L; M-Z), Istituzioni di diritto romano (A-L; M-Z), Storia del diritto privato romano (A-D; E-O; M-Z), Esegesi delle fonti del diritto romano, Diritto romano, Sistemi giuridici comparati.
  • Negli anni acc. 2006/2007, 2007/2008, 2008/2009, 2009/2010 ha svolto l’intero ciclo di lezioni avente ad oggetto la parte speciale (3 cfu) dell’insegnamento opzionale di Esegesi delle fonti del diritto romano (7 cfu).

Incarichi di insegnamento

  • Anno acc. 2010/2011: titolarità della seconda unità didattica avente ad oggetto la parte speciale (3 cfu) dell’insegnamento opzionale  di Esegesi delle fonti del diritto romano (7 cfu).
  • Anno acc. 2011/2012:  titolarità, in qualità di professore aggregato, per affidamento diretto dell’insegnamento opzionale di Esegesi delle fonti del diritto romano (7 cfu).
  • Anno acc. 2012/2013: titolarità, in qualità di professore aggregato, per affidamento diretto dell’insegnamento opzionale  di Esegesi delle fonti del diritto romano (7 cfu).
  • Anno acc. 2013/2014: titolarità, in qualità di professore aggregato, per affidamento diretto dell’insegnamento obbligatorio di Diritto romano (canale M-Z) (8 cfu).
  • Anno acc. 2014/2015: titolarità, in qualità di professore aggregato, per affidamento diretto dell’insegnamento obbligatorio di Diritto romano (canale M-Z) (8 cfu).
  • Anno acc. 2015/2016: titolarità, in qualità di professore aggregato, per affidamento diretto dell’insegnamento obbligatorio di Diritto romano (canale M-Z) (8 cfu).
  • Anno acc. 2016/2017: titolarità, in qualità di professore associato, per affidamento istituzionale dell’insegnamento obbligatorio di Diritto romano (canale M-Z) (8 cfu).

Settori di ricerca

Si è occupata dei seguenti temi di ricerca:

  • La classificazione ‘azioni penali private-azioni reipersecutorie-azioni miste’ nelle fonti giurisprudenziali classiche e nella sistemazione giustinianea;  l’actio ex lege Aquilia fra poena e rei persecutio; casistica giurisprudenziale e ricostruzioni dottrinali in tema di lex Aquilia e concursus actionum.

  • Le obbligazioni in solido: la struttura ed il regime in età classica; le riforme giustinianee; la tradizione romanistica; la disciplina ed i problemi attuali.

  • La emptio venditio consensuale del periodo classico, la cui analisi in chiave testuale e letteraria ha assunto quale specifico angolo visuale la prospettiva dell’interdipendenza delle obbligazioni, quest’ultima indagata con peculiare riferimento al tema della ‘risoluzione’ della fattispecie contrattuale e del relativo sistema rimediale.

  • La ‘patologia negoziale’ nell’esperienza giuridica romana: la dicotomia ‘nullità - annullabilità’ analizzata sia con specifico riferimento ai mezzi pretori di impugnabilità del negozio giuridico, sia in prospettiva comparatistica, specie sotto il peculiare angolo visuale della vigente disciplina comunitaria dell’invalidità negoziale.

  • Il ‘regime di appartenenza’ dei praedia provincialia fra schemi giurisprudenziali classici e prassi locali.

  • La genesi della dittatura di Silla.

Partecipazione a progetti di ricerca

  • Ha partecipato al Programma di ricerca dell’Università degli Studi Roma Tre “Giurisprudenza romana e giurisprudenza europea” PRIN 1997: coordinatore e responsabile scientifico prof.ssa Letizia Vacca.

Partecipazione a convegni e seminari

  • Relazione dal titolo «Interdipendenza delle obbligazioni e ‘risoluzione’ della emptio venditio: alcune soluzioni casistiche della giurisprudenza classica» tenuta nell’àmbito della seconda sessione del Seminario romanistico su «La compravendita e l’interdipendenza delle obbligazioni nel diritto romano» (Canazei, 21-23 luglio 2006 – Cortina d’Ampezzo, 21-23 settembre 2006), organizzato dalle Università degli Studi di Padova e di Verona sotto la direzione dei professori L. Garofalo e M. Talamanca.
  • Relazione dal titolo «Nullità e annullabilità nell’esperienza giuridica romana» tenuta nell’àmbito del seminario internazionale «La théorie des nullités:  5 èmes journées d’études Poitiers-Roma TRE» svoltosi presso la Facoltà giuridica dell’ Università di Poitiers nei giorni 23 e 24 marzo 2007 sotto la direzione dei professori M. Boudot e P.M. Vecchi.
  • Lezione su «Il diritto romano come fondamento degli studi giuridici» tenuta nell’àmbito della I Giornata di vita universitaria organizzata il 19 gennaio 2009 dall’ufficio orientamento della Facoltà di Giurisprudenza dell’Univiversità di Roma Tre.
  • Lezione su «Le nullità: alcune riflessioni sulla radice storica di moderne categorie concettuali» tenuta il 12 giugno 2009 presso l’Università di Roma Tre nell’àmbito della Scuola dottorale in Diritto Europeo, Storia e Sistemi Giuridici dell’Europa (sez. in Diritto Europeo su base storico-comparatistica).
  • Partecipazione con intervento al Seminario romanistico su «Actio in rem e actio in personam» tenutosi nei giorni 13-15 settembre 2009 presso la sede universitaria estiva di Bressanone ed organizzato dall’Università di Padova sotto la direzione del prof. L. Garofalo.
  • Lezione su «Il diritto romano e la formazione del moderno giurista europeo» tenuta nell’àmbito della I Giornata di vita universitaria organizzata il 20 gennaio 2010 dall’ufficio orientamento della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Roma Tre.
  • Intervento su «Azioni penali private e azioni reipersecutorie» tenuto il 26 febbraio 2010 nell’àmbito del Seminario romanistico su «Actio in rem e actio in personam» organizzato dall’Università di Padova sotto la direzione del prof. L. Garofalo.
  • Partecipazione con intervento su «Gli effetti preclusivi della sentenza» al Seminario romanistico su «Il giudice privato nel processo civile romano» tenutosi nei giorni 9-11 settembre 2010 presso la sede universitaria estiva di Bressanone ed organizzato dall’Università di Padova sotto la direzione del prof. L. Garofalo.
  • Seminario su «La dimensione storica del diritto e la formazione del giurista europeo» tenuto nell’àmbito della I Giornata di vita universitaria organizzata il 18 gennaio 2011 dall’ufficio orientamento della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Roma Tre.
  • Partecipazione con una relazione su «Preclusione processuale e agere per formulas: la elaborazione casistico-giurisprudenziale della nozione di eadem res»  al Seminario romanistico su «Il giudice privato nel processo civile romano» tenutosi nei giorni 24-26 febbraio 2010 presso l’Università di Padova sotto la direzione del prof. L. Garofalo.
  • Partecipazione con un intervento su «Gli effetti del giudicato nelle obbligazioni solidali del diritto romano-classico» al Seminario romanistico su «Il giudicato» tenutosi nei giorni 9-11 settembre 2011 presso la sede universitaria estiva di Bressanone ed organizzato dall’Università di Padova sotto la direzione del prof. L. Garofalo.
  • Intervento all’incontro ‘Omaggio a Letizia Vacca’ organizzato il 21.11.2015 presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi Roma Tre in collaborazione con l’ARISTEC ed il Centro di Eccellenza in Diritto europeo “Giovanni Pugliese”.
  • Componente del Comitato scientifico-organizzatore del Convegno internazionale “XIV Giiornate di studio Roma tre – Poitiers” tenutosi nei gg. 30 settembre – 1 ottobre 2016 presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università Roma Tre sul tema “La responsabilità contrattuale: profili storici e attuali”.

    Aggiornato il 04/04/2017