Professore ordinario

CONTATTI
Telefono: 0657332519
Fax: 06 57332511
E-mail: c.cardia@uniroma3.it
Numero stanza: 230

Carlo Cardia Roma 1943.  Laureato in Giurisprudenza presso l’Università di Roma il 13 novembre 1967, è borsista del CNR e dell’Università di Roma per gli anni accademici  1968-69, 1969-70.

  • Assistente incaricato di Diritto ecclesiastico presso l’Università di Siena nel 1970, è assistente ordinario presso la stessa Università dal 1° luglio 1971.
  • Dall’anno accademico 1974-75 è professore incaricato di Diritto ecclesiastico presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Cagliari. Presso la stessa Facoltà è incaricato dell’insegnamento di Teoria generale del diritto.
  • Vincitore del concorso a cattedre bandito nel 1979, è dal 1° novembre 1980 professore straordinario di Diritto ecclesiastico presso l’Università di Cagliari.
  • Chiamato all’Università di Pisa, Facoltà di Giurisprudenza, per l’anno accademico 1982-83 vi resta in qualità di professore ordinario di Diritto ecclesiastico sino al 1994-95.
  • Nell’anno accademico 1985-86 insegna per incarico Diritto ecclesiastico presso l’Istituto Superiore di Polizia di Roma. Nel 1990-91 insegna Diritto canonico nell’Università di Pisa.
  • Nell’anno accademico 1995-96 insegna Pubblici poteri e Confessioni religiose presso la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione di Roma,.
  • Nel 1996-97 è chiamato all’Università di ROMA TRE, Facoltà di Giurisprudenza, ove è attualmente in qualità di professore di Diritto ecclesiastico. Dall’anno 1999-2000 al 2008-2009 ha insegnato anche Filosofia del diritto.
  • Nel periodo 17 ottobre 2011 - 17 ottobre 2013,  è Coordinatore Scientifico nazionale  delle Unità di Ricerca di Roma Tre, Roma-LUMSA, Università degli Studi di Trento, e Responsabile della Unità di Ricerca si Roma-TRE,  nel Prin -2009 (prot. 200979RKTW ), dal titolo “Lo status giuridico e l'attuazione dei profili identitari delle comunità islamiche nell'ordinamento italiano per via normativa, giurisprudenziale e prassi. Modelli istituzionali di dialogo ed intervento”.

Altri  titoli  e  incarichi

  • Dal settembre 1976 al giugno 1979 è consulente giuridico-costituzionale del Presidente della Camera dei Deputati.
  • Dal 1976 ha partecipato ai lavori per la revisione del Concordato tra Italia e Santa Sede, prima in sede parlamentare, poi nelle ultime fasi delle trattative nel 1984.
  • Nel febbraio 1984, all’atto della firma del nuovo Concordato, è nominato membro della Commissione paritetica italo-vaticana per la riforma della legislazione concordataria sugli enti e beni ecclesiastici e sugli impegni finanziari dello Stato verso la Chiesa.
  • Dal 1984 in poi è consulente dei Governi succedutisi sino ad oggi, e coautore della legislazione ecclesiastica italiana in qualità di membro delle seguenti Commissioni:
  1. Commissione per la predisposizione del regolamento di attuazione della legge sugli enti e beni ecclesiastici;
  2. Commissione incaricata di condurre le trattative con le Confessioni religiose non cattoliche per la stipulazione delle Intese di cui all’articolo 8, III comma, della Costituzione. La Commissione, tra il 1985 e il 1987, conclude le trattative per le Intese con le Chiese cristiane avventiste del 7 giorno, con le Assemblee di Dio in Italia (ADI-Pentecostali), con l’Unione delle Comunità Ebraiche;
  3. Commissione che ha predisposto il disegno di legge sulla libertà religiosa e di coscienza, attualmente all’esame del Parlamento
  4. Commissione per l’attuazione delle disposizioni concordatarie (1987-1990;  1990-1993;  1993-1996;  1996-1999;  1999-2001). La Commissione ha, tra l’altro, predisposto il testo per l’Intesa concordataria per l’assistenza religiosa al personale della Polizia di Stato, nonché il testo per il progetto di legge governativo recante norme organiche sulla libertà religiosa in Italia;
  5. Commissione per l’attuazione delle disposizioni concordatarie in materia matrimoniale ;
  6. Commissione consultiva per la libertà religiosa (1997-);
  7. Commissione paritetica italo-vaticana (nominata ai sensi dell’articolo 14 del Concordato) per la soluzione di difficoltà interpretative di alcune disposizioni patrizie (1999- );
  8. Commissione italo-vaticana incaricata di predisporre il testo dell’Intesa concordataria per l’assistenza religiosa agli appartenenti alle Forze Armate (1999- );
  9. Commissioni per verificare i risultati del sistema di finanziamento delle Chiese e confessioni religiose così come predisposto dal Concordato e dalla Intese (1996-2004);
  • Nell’ottobre 2006 – aprile 2007 è coordinatore del Comitato  scientifico incaricato dal Ministro dell’Interno di provvedere alla stesura della “Carta dei valori della cittadinanza e dell’integrazione”.
  • Nell’aprile del 2007 è nominato dal Ministro dell’Interno Presidente del Consiglio scientifico per l’attuazione e la diffusione e l’attuazione della Carta dei valori della cittadinanza e dell’integrazione e per l’integrazione dell’Islam in Italia. In tale veste favorisce l’adesione dell’Islam moderato alla Carta dei valori e la Dichiarazione di Intenti che le stesse organizzazioni musulmane italiane sottoscrivono a fini di una aggregazione giuridica.
  • Nel 2010 è incaricato dal Governo italiano di predisporre uno studio utile alla difesa dell’Italia nella causa che vede contestata la presenza del Crocifisso nelle aule scolastiche. Lo studio, pubblicato in italiano e in russo, contribuisce alla modifica della sentenza della Corte di Strasburgo che, nel 2011, con la pronuncia della Grande Chambre riconosce la legittimità della presenza del Crocifisso.
  • Avvocato presso le Giurisdizioni superiori, è consulente di Confessioni e istituzioni religiose anche a livello internazionale.
  • Nel 2011 è nominato da Benedetto XVI consultore ad quinquiennium del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi.

Collaboratore di Quotidiani e riviste.

  • Autore di numerose pubblicazioni scientifiche, dedicate a temi giuridici, storici e filosofici, ha approfondito in modo particolare i profili  istituzionali dello Stato moderno, i profili teologici e normativi della Chiesa cattolica e di altre Confessioni religiose, le tematiche relativi ai diritti umani.

Relazioni  a  convegni  nazionali  e  internazionali

  • E’ stato relatore ai Convegni di  Bologna  (1977),  Camerino (1977),  Madrid (1981),  Parma (1983),  Bari (1984),  Parma (1985),  Napoli (1986),  Milano (1988),  Sassari (1989),  Palermo (1990),  Roma (1993),  Napoli (1994),  Barcellona (1994),  Piacenza  (1997),  Roma (1988),  Roma (1999),  Roma (2000), Urbino (2001), Roma (2001), Stresa (2002), Sulmona (2002), Teramo (2003), Roma (2003), Roma (2004), Roma (2004), Bologna (2004), Bari (2004), Roma (2005), Venezia (2005), Cassino (2005), Roma (2005), Roma (2005), Roma (2006), Roma (2007), Lugano (2007), Palermo (2008), Madrid (2008), Pisa (2008), Urbino (2008), Lugano (2008),  Roma (2008, 1,2,3), Roma (2009), Roma (2009), Bologna (2009), Bari (2009), Gazzada (2009), Roma (2009), Almeria (2009), Como (2010), Roma (2010), ROMA, (2011), ROMA  (2011), ROMA (2012).

Aggiornato il 28/01/2014