Professore ordinario

CONTATTI
Telefono: 0657332501
Fax: 0657332511
E-mail: giovanni.serges@uniroma3.it
Numero stanza: 215

Giovanni Serges  (Catania, 1951) è professore ordinario di Diritto costituzionale presso l'Università degli Studi «Roma Tre».

Dal 1° gennaio 2016 è Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza e componente elettivo del Senato accademico presso il medesimo Ateneo.

Altri incarichi in corso:

Incarichi cessati:

  • È stato membro del Comitato di redazione della rivista Giurisprudenza Italiana;
  • Ha svolto, periodicamente, cicli di lezioni su argomenti concernenti il sistema delle fonti, la tecnica legislativa, l’ordinamento giudiziario, e la giustizia costituzionale presso la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione, presso la Scuola Superiore della pubblica amministrazione locale, presso il “Corso di preparazione alle carriere delle assemblee legislative” istituito dalla L.U.I.S.S. di Roma, presso il Corso di perfezionamento per “Consulenti di assemblea” istituito dalla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Roma “La Sapienza”;
  • Ha svolto, periodicamente, cicli di lezioni su argomenti concernenti il sistema delle fonti, la tecnica legislativa, l’ordinamento giudiziario, e la giustizia costituzionale presso i Consigli regionali delle Regioni Umbria, Puglia, Sardegna, Basilicata e Veneto nonché presso la Provincia di Perugia;
  • Nell’anno accademico 2003 – 2004 ha tenuto l’insegnamento di Istituzioni di diritto pubblico presso la Libera Università Mediterranea “Jean Monnet” di Casamassima (Bari);
  • Negli anni 2005 e 2006 ha tenuto l’insegnamento di Diritto costituzionale presso l’Istituto di Studi giuridici della Regione Lazio «Arturo Carlo Jemolo»;
  • Su designazione della Camera arbitrale per i lavori pubblici è stato Presidente del Collegio arbitrale in materia di appalti pubblici di rilevanza nazionale;
  • Ha altresì svolto funzioni di giudice sportivo, quale componente della Commissione federale della FIPAV;
  • Dal 1997 al 2001 è stato componente del Consiglio di Amministrazione dell’Agenzia autonoma per la gestione dell’Albo dei Segretari comunali per la Regione Umbria;
  • È stato componente della Commissione di esami per l’ammissione all’Albo degli Avvocati presso la Corte d’Appello di Roma (anno 2000 e 2005) e designato dal Consiglio della Magistratura Militare quale componente della Commissione di concorso per la nomina ad uditore giudiziario militare;
  • Dal 1997 al 2009 è stato presidente del Collegio arbitrale di disciplina (professione forense) istituito ai sensi del dec. leg.vo 29/93 presso il Ministero dell’Economia;
  • Dal 1988 è stato componente del gruppo di indirizzo della “Scuola di Scienza e tecnica della legislazione” istituita dall’ISLE di Roma.

Formazione universitaria e carriera in ambito accademico:

  • 1974 – Consegue la laurea in giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Catania, discutendo una tesi in Diritto costituzionale dal titolo “L’autonomia interpretativa del giudice e le sentenze interpretative di rigetto della Corte Costituzionale” (rel. A. D'Atena);
  • 1976 – Risulta vincitore di concorso nazionale per titoli a n. 32 borse di studio indetto dal C.N.R. nel 1975 e inizia a svolgere la sua attività presso l’«Istituto di Studi Giuridici» (e, dopo la soppressione di quest’ultimo, presso il Dipartimento di Teoria dello Stato) della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Roma «La Sapienza»;
  • 1981 – Viene nominato “Ricercatore confermato” per il gruppo discipline “Diritto pubblico e costituzionale” presso la facoltà di Scienze politiche dell’Università di Roma «La Sapienza»;
  • 1992 – In qualità di "Professore supplente" insegna, per l'anno accademico 1992-93, Diritto Regionale presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Catania
  • 1993 – In qualità di “Professore supplente” insegna, fino al 1996, Diritto Regionale nella Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Roma «La Sapienza»;
  • 1996 – Risulta vincitore del concorso nazionale per professore associato per il raggruppamento “Diritto costituzionale e Istituzioni di diritto pubblico” e viene chiamato all’insegnamento di Diritto regionale nella Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Perugia presso la quale, nel medesimo anno, tiene altresì l’insegnamento di Giustizia amministrativa;
  • 1999 – Viene nominato “Professore associato confermato” ed è chiamato a ricoprire l’insegnamento di Istituzioni di diritto pubblico presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi «Roma Tre»;
  • 2002 – Viene chiamato come “Professore straordinario” presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università «Roma Tre» nella quale, a partire dall’anno accademico 2002-2003, ha insegnato Istituzioni di diritto pubblico, Diritto costituzionale, Diritto costituzionale regionale e Teoria e tecnica della legislazione;
  • 2005 –  Viene nominato “Professore ordinario” per il settore scientifico disciplinare Istituzioni di diritto pubblico. Successivamente (2017) è passato al settore scientifico disciplinare “Diritto costituzionale”;
  • 2016 – Dal 1° gennaio è il Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi «Roma Tre».

Relazioni e interventi a convegni, conferenze, seminarî e incontri di studio:

Ha partecipato a varî convegni, conferenze, seminari e incontri di studio in qualità di relatore o interventore presso diverse sedi universitarie italiane e straniere. Si segnalano, tra le altre, le seguenti relazioni:

  • 2017 – Relazione introduttiva sul tema “Democrazia pluralista, processi di nomopoiesi sociale e metamorfosi delle fonti” al Seminario internazionale di studi su “Crisi della rappresentanza e nuove dinamiche della regolazione. Le prospettive della democrazia pluralista in Europa”, presso l’Università di Catania, 3-4 aprile 2017;
  • 2017 – Intervento alla tavola rotonda su “Stato di diritto e diritti di libertà” in occasione della pubblicazione del volume di M. Caravale, Una incerta idea. Stato di diritto e diritti di libertà nel pensiero italiano tra età liberale e fascismo, Università Roma Tre, 20 aprile 2017;
  • 2017 – Relazione al Seminario di studi su “Il sistema elettorale delle Camere dopo la sentenza della Corte costituzionale”, presso l’Università “Sapienza” di Roma, 30 gennaio 2017;
  • 2016 – Relazione introduttiva al Colloque international su « La frontière entre le droit public et le droit privé dans l’histoire des systèmes juridiques en Europe (XIXe -XXIe siècles) », Parigi, Université Paris Descartes, 24 novembre 2016;
  • 2015 – Relazione al Seminario annuale dell’Associazione italiana dei costituzionalisti sul tema “La potestà legislativa delle Regioni nel progetto di riforma della Costituzione”, Bologna, settembre 2015;
  • 2014 – Relazione sul tema “Il regionalismo italiano nella dinamica europea e internazionale” al Convegno di studi su “Il regionalismo italiano tra crisi e riforma co-stituzionale”, Università di Bari - Dipartimento di Giurisprudenza, 2-3 ottobre 2014;
  • 2014 – Intervento al Convegno di studi su “Le professioni giuridiche e l’etica del diritto: prospettive, valutazioni e proposte”, presso la Libera Università Maria SS. Assunta di Roma, 10 aprile 2014;
  • 2013 – Intervento al Seminario di studi su “Diritti e garanzie nel costituzionalismo liberale – Il Cours de droit constitutionnel di Pellegrino Rossi a cura di Julien Boudon” – Roma, Dipartimento di Giurisprudenza, 5 dicembre 2013;
  • 2013 – Relazione sul tema “Le competenze normative delle Regioni italiane in materia di immigrazione” al Convegno di Studi “Il processo bidirezionale dell’integrazione - Annual Review Trattato di Lisbona”, Dipartimento di Giurisprudenza Roma Tre, 3-4 ottobre 2013;
  • 2013 – Relazione di sintesi sul tema “Famiglia e matrimonio” al Convegno annuale di studi organizzato dall’Associazione “Gruppo di Pisa” sul tema “La famiglia davanti ai suoi giudici”- Università di Catania, 7-8 giugno 2013;
  • 2013 – Relazione sul tema “Obblighi internazionali diversi dalla Convenzione europea nella giurisprudenza costituzionale e ordinaria” al Seminario di studi su “Convenzioni dei diritti umani e Corti nazionali” organizzato presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università Roma Tre, 19-20 marzo 2013;
  • 2011 – Relazione presso l’Università di Perugia, Facoltà di Scienze politiche su “Legittimo impedimento e immunità politiche” - Perugia, 24 aprile 2011;
  • 2010 – Relazione su “La costituzionalizzazione del diritto alla salute nell’Unione Europea” al Seminario italo-brasiliano su “Il diritto sanitario” svoltosi il 26 gennaio 2010 nell’ambito delle attività della Scuola Dottorale Internazionale di Diritto ed Economia “Tullio Ascarelli” presso l’Università “Roma Tre”;
  • 2009 – Discussione su “Codici di autoregolamentazione e sistema delle fonti”, all’incontro di studi su questo tema tenutosi presso la Facoltà di Giurisprudenza di Roma Tre in data 2 dicembre 2009;
  • 2009 – Relazione su “Constitucionalização do direito à saude na Eu”, nell’ambito del II Seminário Internacional: A saúde o direito na União Européia, svoltosi presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Roma Tre in data 8 ottobre 2009;
  • 2009 – Relazione introduttiva al Convegno di studi dedicato a “I modelli processuali nella giurisprudenza costituzionale”, Seminario annuale dell’Associazione Gruppo di Pisa, svoltosi presso l’Università Roma Tre il 12 novembre 2009;
  • 2009 – Relazione su “I profili costituzionali della responsabilità dell’avvocato” all’incontro di studi tenutosi il 31 marzo 2009 presso l’Università “Roma Tre” in tema di “Responsabilità dell’avvocato nell’attività di consulenza”;
  • 2008 – Intervento al Convegno “Dalla Costituzione Italiana alla Costituzione europea”, Ascoli Piceno, 11 dicembre 2008;
  • 2008 – Conferenza su “Obblighi internazionali, vincoli comunitari e ricaduta sull’ordinamento interno” presso il “Dottorato di ricerca europeo in diritto amministrativo” con sede nell’Università di Catania (Catania, 19 maggio 2008);
  • 2007 – Relazione su “La disciplina dei beni culturali nell’ordinamento italiano: profili costituzionali” al I° Congreso Italoespañol sobre derecho patrimonial, Facultad de derecho de la Universitad de Murcia, Murcia (Spagna) , 19-23 febbraio 2007;
  • 2007 – Relazione introduttiva sul tema “La prospettiva storico comparatistica” al Convegno internazionale di studi “L’indipendenza del giudice: esperienze europee”, Università “Roma Tre”, Facoltà di Scienze politiche, Roma, 18 maggio. 2007;
  • 2006 – Relazione (2006) sul tema “La legge regionale, oggi” al Convegno “La funzione legislativa oggi” svoltosi presso la Facoltà giuridica dell’Università di Camerino;
  • 2006 – Relazione (2006) sul tema “I vincoli derivanti dall’ordinamento comunitario ai sensi dell’art. 117, 1 comma Cost.” nell’ambito del convegno “Profili attuali e prospettive di diritto costituzionale europeo” svoltosi presso la Facoltà giuridica dell’Università di Catania;
  • 2005 – Relazione sul tema “Difensori civici e funzione giurisdizionale” al Convegno “Uno per tutti: Un difensore civico per tutti i cittadini”(Roma 11-12 nov. 2005);
  • 2005 – Relazione al Convegno (2005) su “Codificazione semplificazione e qualità delle regole” svoltosi a Roma presso la Facoltà giuridica dell’Università “Roma Tre”;
  • 2004 – Relazione sul tema “La Costituzione europea, le costituzioni interne e le regioni” all’Incontro di studi tenutosi il 22 maggio 2004 presso l’Università Autonoma di Barcellona (UAB, Spagna) nell’ambito dell’Azione integrata Italia-Spagna dedicata a “Il processo di costituzionalizzazione dell’Unione europea e le sue relazioni con la trasformazione dell’ordinamento giuridico interno degli stati membri”;
  • 2004 – Relazione al Seminario di studi “Uno Statuto speciale per i siciliani”, Università di Catania, Dipartimento di analisi delle istituzioni, Catania, 19 aprile 2004;
  • 2004 –  Relazione (2004) sul tema “Regioni e costituzione europea” nell’ambito del Convegno su “Processo costituente europeo e diritti fondamentali” svoltosi a Roma il 13 febbraio 2004;
  • 2000 – Relazione (2000) sul tema “La potestà normativa del Consiglio superiore della magistratura” al Convegno di studi svoltosi a Roma, presso la Facoltà di giurisprudenza dell’Università Roma Tre, sul tema “Il Consiglio superiore della Magistratura - Aspetti costituzionali e prospettive di riforma”;
  • 1999 – Conferenza (1999) sul tema “Regioni e diritto comunitario” presso il Dottorato di ricerca in “Diritto Pubblico” dell’Università di Perugia.

Attività scientifica e pubblicazioni:

I temi sui quali si è sviluppata l’attività di ricerca scientifica sono stati, nelle larghe linee, tre: i profili costituzionali delle garanzie giurisdizionali, il sistema delle fonti e la tecnica legislativa, la giustizia costituzionale.

Al primo gruppo appartiene la monografia in tema di rilevanza costituzionale del principio del “doppio grado di giurisdizione” che costituisce, nel panorama degli studi di dottrina dell’ultimo cinquantennio, il primo tentativo di ricostruzione della rilevanza costituzionale di un principio di struttura del processo non esplicitamente previsto dalla Costituzione, nonché gli studi riguardanti la sindacabilità degli atti del C.S.M., i poteri normativi del C.S.M, i rapporti tra potere legislativo e potere giudiziario dinanzi all’uso delle leggi di interpretazione autentica, il valore del giudicato nell’ordinamento italiano.

Al secondo gruppo appartengono gli studi sulla struttura del giudizio di legittimità costituzionale, sui conflitti tra poteri dello Stato, sui rapporti tra diritto comunitario e autonomia regionale alla luce della giurisprudenza costituzionale, sulla codificazione.

Al terzo gruppo appartengono gli studi sulla legge regionale, sul procedimento legislativo, sull’uso della delega legislativa e della decretazione d’urgenza, sui rapporti tra fonti interne e diritto internazionale ed europeo.

L'elenco completo delle pubblicazioni è disponibile in questa pagina, nella sezione dedicata.

Aggiornato a ottobre 2017

Collaboratori didattici del prof. Giovanni Serges: Daniele Chinni, Simone Barbareschi, Marta Caredda, Ilaria Del Vecchio, Andrea Giubilei, Leonardo Pace, Andrea Pascarelli, Andrea Severini, Silvia Talini, Caterina Tomba.

Gli orari di ricevimento del docente e dei collaboratori sono indicati in questa pagina, nella sezione dedicata